La transizione ecologica per le PMI italiane

La transizione ecologica è uno degli aspetti chiave che le aziende devono tenere in considerazione per il loro successo nei prossimi anni, ma gli investimenti necessari ad effettuare questa rivoluzione imprescindibile sono ingenti. Fino a 35.000 aziende italiane potrebbero non riuscire a reggere l’impatto della riconversione dei processi di produzione e uniformarsi agli obiettivi europei di emissioni zero entro il 2050; anche perché il ritorno in termini di immagine e reputazione, per le organizzazioni, è immediato, mentre quando si parla di ritorno economico devono passare alcuni anni prima che le aziende possano vedere i frutti dei loro investimenti.

Secondo l’indagine condotta da Cerved, è proprio questo il rischio della transizione nel sistema produttivo italiano. Le ultime ricerche mettono quindi in luce che finanziare la riconversione ecologica senza compromettere il proprio equilibrio finanziario per molte aziende sarebbe impossibile e incredibilmente rischioso.

La transizione ecologica rimane una straordinaria opportunità, ma di cui vanno conosciuti chiaramente i rischi, così da poterli affrontare, ma soprattutto prevenire e anche per fare affidamento sui consigli utili di chi può guidare le imprese nel cambiamento.

Un importante rafforzamento al potenziale delle PMI italiane arriverà dai fondi del PNRR, finanziamenti che andrebbero a supportare le imprese in difficoltà finanziaria, ma potenzialmente in grado di generare valore nel medio-lungo periodo. Tra le metriche più usate ci sarebbero, tra le altre, score e rating ESG.

Ovviamente, il grado di rischio non è uguale per tutte le aziende, ma si differenzia in base al settore e al mercato di riferimento, alla dimensione dell’impresa e al territorio in cui opera.

Uno degli obiettivi di AssoESG è proprio quello di accompagnare le aziende nel processo di transizione ecologica, ed essere al fianco degli imprenditori dal momento dell’assessment iniziale delle performance, a quello del chiarimento dei dubbi, fino all’implementazione dei cambiamenti essenziali per l’entrata nella green economy.

Compila il modulo e associati per rimanere sempre aggiornato sul mondo ESG. Diventando socio potrai prendere attivamente parte al cambiamento per un futuro più sostenibile.

Condivi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email